Messaggio

UfologyGruppo di alcuni fotografi della mostra UfologyLa mostra UFOlogy - Il progetto dell'associazione
Alla fine del 2004 dopo vari incontri, un gruppo di fotoreporter, molti dei quali avrebbero poi costituito l'associazione UFO, decise di presentarsi al grande pubblico relizzando una mostra fotografica collettiva esposta presso il Centro Multimediale VAG 61 in via Paolo Fabbri 120. La mostra era composta da una selezione delle immagini dei loro lavori che raccontavano non solo la storia recente della città ma anche la cronaca da tutto il mondo.
Il collettivo composto da 23 fotoreporter bolognesi, insieme per la prima volta, propose una serie d'immagini, stampate tutte in grande formato che rappresentavano prevalentemente l'aspetto fotogiornalistico e di reportage del lavoro fotografico.
Le immagini, in gran parte apparse, in forma anonima, sulle pagine delle testate bolognesi ma anche nazionali ed europee, identificavano così gli autori che avevano documentato i grandi fatti della città, come la strage del 2 Agosto 1980. le vicende della Uno Bianca o le manifestazioni dei NO-Ocse del 2000, così come lo sport cittadino e i personaggi della cultura e dello spettacolo che negli anni erano passato sotto le Due Torri. Tra le foto erano presenti anche immagini provenienti dal lavoro di fotografi che avevano operato all'estero: dalla Palestina, ai Balcani, dall'Africa all'Asia passando per l'Iraq.

 

manifestoFOTOVIVA 1700fotoviva2006 1700tcorsdifotografia1700manifestoBolognese1700Prime iniziative
Dopo la prima mostra UFOlogy, il gruppo ha dato vita a
diverse iniziative:
mostre personali di fotografi professionisti, corsi di fotografia, esposizioni dei lavori realizzati dai nostri corsisti.
Sono state inoltre organizzate esposizioni per conto di gruppi di giovani fotografi, come il "laboratorio TANK77", che si sono rivolti a noi per curarne la realizzazione.


 

manifestoBolognese1700 UNITE4Luca Bolognese - Periferie EST
La mostra è il fotoreportage di un lungo viaggio che parte dai migranti che si trovano in Italia e ripercorre il cammino andando nel loro paese d'origine.
Luca,  seguendo le storie di queste persone, si reca in Moldavia viaggiando in pulman e documenta la vita di quel paese.

Luca Bolognese nasce nel 1973 a Castrignano dei Greci in provincia di Lecce.
La grande passione per la fotografia nasce dal reportage e dalla fotografia sociale.
Dal ‘94 vive a Bologna.
Freelance dal 1999 le sue fotografie sono pubblicate sulle maggiori
testate locali e nazionali.

 

manifestoMASSIMO slide 404632 5035924 freeMassimo Sciacca - Lontano dagli occhi
La mostra è composta da immagini di fotoreportages realizzati nei paesi della ex-Jugoslavia e in Italia.

Quelle che mostriamo sono solo una piccola parte delle immagini, recuperate in rete, perchè nella mostra erano state esposte stampe analogiche su carta baritata di cui non abbiamo la digitalizzazione.

Massimo Sciacca è uno dei più importanti fotoreporter italiani. 
S
i occupa di fotografia documentaria dagli anni 90, concentrando il suo lavoro soprattutto su temi sociali, politici ed economici.

 

manifestoPERTICONI1700 NS8P4373Gianluca Perticoni - InfraLand

Gianluca Perticoni fotoreporter dal ’92, nel 1995 è uno dei soci fondatori dell'agenzia fotografica Eikon Studio.
Specializzatosi nel reportage, lavora per le maggiori testate editoriali locali e nazionali.
Nel 2001 vince il secondo premio del Nikon Photo Contest International, con una immagine realizzata in Kosovo.
Dall’inizio della carriera Gianluca, per scelta, ha esposto poco le sue foto, Infra/LAND è una delle rare occasioni per ammirare i sui lavori.


 

manifestoTANK77 OK LaboratorioTANK77Laboratorio TANK77
Il laboratorio fotografi co Tank77 prende avvio nel marzo 2003 all’interno dell’area dell’ex mercato, in via Fioravanti a Bologna come progetto di comunicazione visiva messo in atto da un gruppo di studenti con la comune passione per la fotografia.
L’originalità del progetto risiede nel suo comporsi e ricomporsi di persone sempre diverse e nel metodo di lavoro, orizzontale e collettivo, che ha permesso,attraverso la condivisione di tecniche e saperi, a chi ne ha fatto parte e a chi ne fa parte, di acquisire delle competenze nel campo della fotografi a senza aver bisogno di frequentare corsi e scuole.
Nel corso di questi anni il turn over di persone e esperienze interessate al progetto hanno dato l’opportunità di sviluppare un’interessante ricerca sulle tecniche e il linguaggio fotografico.


 

 

manifestoCorsisti264 corsisti montaggio234Mostra corsisti
Questa  mostra è stata realizzata per esporre i lavori dei partecipanti ai nostri corsi di fotografia.

Sono reportages tematici con taglio fotogiornalistico svolti con cura e buone capacità tecniche.

Diversi nostri allievi, come Marika Puicher e Francesca Tosarelli presenti in questa mostra, sono poi diventate fotografe professioniste e lavorano per molte testate giornalistiche o come freelance internazionali.